Home / GUARDAROBA PERFETTO

GUARDAROBA PERFETTO

Appunti ed una lista di passepartout adatti ad ogni stile e personalità… perché è proprio su capi come questi, basici e adatti ad ogni situazione, che bisogna divertirsi a mettere il proprio accento!

Immancabili nella lista… gli “intramontabili” che sopravvivono alle mode effimere destinate a sfumare in poche stagioni, impeccabili nella loro semplicità (e ci sarà un motivo;) !!)
In fondo è proprio per l’essenzialità delle linee e delle forme che un capo può essere declinato in infinite maniere secondo il nostro stile e può essere indossato nel tempo a prescindere dalla nostra “passione modaiola” del momento!

1 – TUBINO NERO

Quando si indossa un tubino nero sono fondamentali gli accessori. Tendenzialmente sarebbe meglio abbinare un tubino nero a qualche accessorio che rompa cromaticamente, scongiurando il rischio di sembrare un corvo, per esempio se scegliete scarpe nere optate per una borsa in contrasto. Evitate calze pesanti scure, preferite quelle velate o carne o gamba nuda. Un abbinamento molto quotato è con colori tipo rosa pallido, beige e celeste acqua. Scegliete il modello adatto alla vostra silhouette. Se siete formose e proporzionate uno scollo a V, punto vita segnato e gonna morbida valorizzeranno le vostre forme. Mentre un taglio a vita alta, stile impero nasconderà un’eventuale pancetta. Oppure per bilanciare fianchi larghi optate per uno scollo a barca. Una figura longilinea con seno piccolo può scegliere uno scollo all’americana, ecc.

2 – TAILLEUR

Da indossare come completo in situazioni più formali, il tailleur diventa un capo estremamente versatile e comodo quando si sfruttano solo i pantaloni (per esempio con una camicia ed un cardigan) o solo la giacchina per esempio con un dolcevita bianco, jeans regolari e ballerine. Consiglio colori classici come il grigio o il nero. Per quanto riguarda il modello di tailleur sceglietelo come sempre in funzione della vostra corporatura, non necessariamente il modello più classico è adatto a voi. Se avete braccia corte io trovo molto belli i modelli con maniche a tre quarti da abbinare ad una camicia bianca che esce elegantemente fuori. Per inciso, le maniche a ¾ sono una soluzione molto elegante (come molte altre di seguito proposte) a prescindere dal difetto che vanno ad attenuare, sono quindi look sfruttabili da chiunque li apprezzi (infatti è il modello che io ho scelto per la mia laurea: una giacca maniche a ¾ con due fiocchi sulle tasche sopra una seriossissima camicia bianca). Scusate la divagazione..riprendendo il discorso… mentre se avete fianchi larghi scegliete modelli che abbiano una vita bassa, se siete minute preferite modelli con giacchine corte, ecc. ovviamente evitate pieghe, pinces e tasche che si aprono.

3 – TOP IN SETA

La seta è da sempre ritenuto un materiale prezioso, la sua lucentezza illumina alleggerendo e nobilitando qualsiasi look. Morbido e fresco, essendo un tessuto che per natura evoca fascino, regala un’aria di delicata femminilità. Per quei modelli che seguono il corpo la raccomandazione principe è quella di scegliere la giusta taglia perché la sensualità sta proprio nella fluidità e morbidezza con cui la seta avvolge le forme. Scegliete un colore che esalti il vostro incarnato ed il vostro colore di capelli. Per quanto riguarda il modello giocate con la vostra fisicità: ampi scolli che richiamano l’attenzione sulla parte alta del corpo, come anche lo scollo a barca che crea una strategica linea orizzontale sono consigliati a chi ha spalle e torace piccolo, mentre chi ha spalle larghe e seno prosperoso possono provare con uno scollo a V che sfina il busto. Chi è molto magra e con poco seno per esempio può apprezzare l’effetto di uno scollo all’americana che dirotta l’attenzione sulle braccia affusolate.

4 – STILETTO

In generale credo che lo stiletto si abbini perfettamente con gonne al ginocchio, specialmente quelle a tubo, e con i pantaloni, mentre più si accorcia l’orlo della gonna più dovrebbe abbassarsi il tacco. Tacchi a spillo in seta, in oro o argento sono a mio avviso più adatti per occasioni serali. Tuttavia chi non riesce proprio a fare l’equilibrista su tacchi stiletto può scegliere il classico modello Sabrina o kitten heel, più basso,confortevole e dona a tutte. Sono da evitare i modelli con il cinturino alla caviglia o con la T sul dorso del piede perché accorciano le gambe. Mentre scegliendo collant della stessa tonalità della calzatura o un tono più chiaro si ottiene un effetto allungante. Se la scarpa è di un colore accesso le calze neutre sono le più indicate. Scegliete una punta equilibrata, né troppo tonda, né troppo appuntita soprattutto se portate dal 39 in su. Il tacco dovrebbe essere proporzionato in dimensioni ed altezza alla propria corporatura, alto e sottile se siete alte e longilinee, un po’ più basso se avete una statura piuttosto contenuta, un po’ più largo (che non significa un cubo) se avete una corporatura robusta (un tacco sottile evidenzierebbe ulteriormente una silhouette abbondante).

5 – BORSA DA GIORNO / DA SERA (CLUTCH)

Nella scelta della borsa subentra un fattore dal quale non si può prescindere, la funzionalità, la quantità di oggetti di cui potete aver bisogno durante il giorno o la sera. Tuttavia qualche piccolo consiglio si può comunque dare: evitare borse a tracolla su giacche eleganti o morbide – se sono borse molto capienti dove le tue cose sono letteralmente disperse suddividile in piccoli beauty case (burro di cacao, specchietto, fazzoletti in uno, portafogli, agendine, ecc in un altro, ecc) – inoltre grande da giorno o piccola per la sera sceglila di una forma in contrasto con la tua corporatura: rigida e strutturata se hai un fisico sinuoso e femminile, morbida e dalle linee delicate se hai una costituzione spigolosa. Scegli una lunghezza che non coincida con i tuoi eventuali punti critici (tipo una tracolla che cada in corrispondenza di fianchi larghi).

6 – TRENCH

Il trench è veramente un capo versatilissimo, si può indossare su pantaloni, gonne, abitini da giorno e da sera. In genere la cintura viene annodata in vita e non allacciata con la apposita fibbia, oppure lo si può portare aperto annodando la cintura dietro la schiena. Personalmente preferisco i trench poco strutturati e non troppo lunghi perché conferiscono un aria più disinvolta. Per scegliere quello su misura per voi considerate che più è strutturato, con bottoni, cuciture, doppio petto, ecc ecc e più appesantisce la figura, quindi a meno che non siate molto alte e magre sceglietelo più minimal. Anche la lunghezza del capo varia in funzione della vostra altezza, corto alleggerisce la figura. Normalmente gonna o abitino non dovrebbero spuntare fuori da sotto al trench se non di qualche centimetro.

7 – “ABITINO” DA GIORNO

L’abitino da giorno quel capo che, lui da solo ti veste, che in 30 secondi, il tempo di aprire l’armadio e indossarlo… sei pronta. Perché possa svolgere questa funzione deve essere tinta unita, di un colore che vada bene con le tonalità dominanti nel tuo armadio e dalle linee minimal. In questo modo, qualunque cardigan, giacca, o altro, peschi dall’armadio sarà immancabilmente ben abbinata per genere o colore. Scegliete un modello che vi valorizzi, più o meno con la stessa logica di un tubino (vedi sopra), ovviamente i materiali saranno meno preziosi, ed il colore più disinvolto. Se la parte superiore non ha fronzoli (volumi per altro specificatamente sconsigliati qualche riga sopra) puoi indossare anche dolcevita o golf come se fosse solo una gonna. L’unica cosa che ti si richiede è la scelta delle scarpe per dare il tono al vestito per quel giorno: da un paio di stivali per dare un pizzico di verve ad un paio di kitten heel per un look bon ton. L’abitino è quel tocco inaspettato di stile, che spezza la routine dei pantaloni tutti i giorni. Per quanto tu possa trovare molteplici modi di abbinare i tuoi pantaloni, interrompere saltuariamente l’utilizzo di un capo che indossi sempre ha un effetto dirompente. Banalmente è il cosiddetto effetto sorpresa, che fa apprezzare l’elemento sorpresa più di quanto sia! Non dovendo pensare a come abbinare i vari pezzi del tuo solito look, consente un minimo risparmio di tempo e soprattutto di energia! Consiglio di scegliere questo capo in quei giorni che sei terribilmente in ritardo o semplicemente un po’ pigra, ma non per questo vuoi rinunciare al tuo stile.

8 – GOLF IN CASHMERE

E’ importante che il golf in cashmere sia di qualità, altrimenti non durerà nel tempo. Per quanto riguarda il modello come sempre bisogna scegliere in funzione della costituzione, con scolla a V se avete un seno grosso, lungo fino ai fianchi se avete un sedere importante, un poco più corto se avete un punto vita sottile. Il collo alto allunga il torace ed è molto elegante.

9 – GIACCA O BLAZER

Giacca e blazer conferiscono un allure chic senza necessariamente essere impegnative e decisamente completano qualsiasi look. Giacche o blazer pesanti possono essere abbinate per esempio a dolcevita, golf con scolli ampi e camicia bianca sotto, semplici camicie bianche (o dalla tonalità simile alla giacca con il tocco di una collana o di orecchini luminosissimi)ecc…i modelli più leggeri a top in seta, canottiere semplici o lavorate, a bustini e come sempre alla intramontabile camicia, ecc. Giacca e blazer si abbinano con carattere anche ai minidress. Giacca in tweed e blazer blu sono dei classici.

10 – DOLCEVITA

Le raccomandazioni più importanti riguardano la qualità dei materiali, la taglia e la voluminosità del collo del dolcevita. Scegliete la taglia giusta, controllate che la cucitura delle spalle cada nel punto giusto, che le maniche arrivino al punto giusto dei polsi e che la lunghezza sia tale da non svelare che intimo indossate appena vi muovete(quindi una lunghezza ben oltre l’ombelico). Altro aspetto rilevante è il collo, ovviamente se lo avete corto o comunque robusto per i modelli invernali scegliete tessuti più fini e con un collo che non si debba rigirare.

11 – CAMICIA BIANCA

La camicia bianca merita pochissimi commenti, è il capo eterno per eccellenza, sta bene a tutte ed è perfetta per un’infinità di occasioni, va d’accordo con un’infinità di accessori ed illumina sempre il viso. Una camicia bianca la si può indossare con jeans/pantaloni, gonne più o meno corte, shorts, abitini da giorno e persino da sera. Il mio consiglio è di scegliere la taglia giusta, una camicia con i bottoni che tirano sul seno o sulla pancia appena ti siedi non è il massimo. Anche il tessuto ha la sua importanza eviterei tessuti sintetici. L’intimo deve essere ovviamente color carne. Consiglio di acquistare una camicia bianca dal taglio classico e poi una o più con particolari che vi valorizzino ulteriormente, se avete un seno piccolo potreste scegliere una camicia con una deliziosa pettorina lavorata, se avete le spalle cadenti potreste optare per un modello con delicate spalle a sbuffo, oppure con un collo alla coreana se avete un collo lungo. A proposito di colli… un collo sottile e appuntito sfina il viso, mentre piccolo e arrotondato addolcisce lineamenti più duri.

T-SHIRT

Nell’armadio deve esserci almeno una t-shirt semplice e bianca. È per definizione un capo basic e tale deve rimanere, resistete alla tentazione di acquistare modelli con pizzi, ricami, stampe, merletti, bottoni o qualsivoglia altro fronzolo. Cercate invece un modello che nella sua semplicità si adatti a voi. Per esempio evitate il girocollo stretto se avete un accenno di doppio mento, preferite uno scollo a barca che sta bene anche a chi ha le spalle piccole o un sedere importante. E sempre chi ha le spalle piccole o un sedere importante può anche optare per una scollatura ampia e profonda. Il girocollo stretto è da evitare pure nel caso abbiate un collo corto o il busto abbondante, preferite uno scollo a V, più è profondo, più allunga e snellisce. Altro elemento su cui può giocare la scelta sono le maniche: leggermente a palloncino per chi ha spalle cadenti o piccole (in quest’ultimo caso anche ad aletta). Chi invece non ha più braccia proprio toniche o sono piuttosto robuste e gradirebbe un effetto snellente può scegliere le maniche a tre/quarti, che sono anche più eleganti. Solita raccomandazione… che il materiale sia buono e scegliete la taglia giusta, non deve essere un body! E soprattutto che sia lunga, se volete indossarla con una bella cinta fate sempre in tempo ad infilarla elegantemente nei pantaloni, ma se decidete di vestirvi con pantaloni a vita bassa o anche media, il vostro ombelico rimarrà irrimediabilmente scoperto, per non parlare del lato posteriore appena accennerete a chinarvi! Dopo aver acquistato una tshirt con i sopracitati requisiti potrete dilettarvi ad acquistare altri colori (tipo il blu..ecc). Si può indossare in molti modi: sotto un blazer avvitato, con un paio di jeans e ballerine (o sempre sotto un blazer avvitato con tacchi a spillo, clutch e vistoso gioiello la sera), oppure da sola con un filo di perle o con un gioiello distintivo (una collana di pietre, orecchini particolari, una fila di bracciali oppure uno solo importante) …anche con un foulard al collo. In alcuni casi può essere indossata anche sotto top o abiti sportivi e scollati.

13 – JEANS DENIM E NERO

I jeans regalano uno stile fresco e pur di seducente femminilità. Sono estremamente versatili, sdrammatizzano il più lavorato dei bustier, addolciscono il giacchino più strutturato..rendono casual-chic la più semplice delle magliette. Sono adatti per il giorno e per la sera, easy-chic con ballerine/mocassino, irresistibili e ammalianti con tacchi alti e top in seta o di paillette. Il jeans va d’amore e d’accordo con qualsiasi accessorio, purché il resto dell’abbigliamento sia coerente. Il pantalone nero (ma nero nero, non denim grigio scuro) modello jeans è un passepartout per molte occasioni che richiedono una certa formalità, ad esempio per un colloquio di lavoro(ovviamente dipende per quale lavoro vi state candidando!) una giacca nera da Tailleur con camicia bianca, jeans nero(nero, nero) e ballerine, può essere una soluzione appropriata per essere elegante ed allo stesso tempo farvi sentire a vostro agio senza farvi sentire ingessata in un classico Tailleur (qualora a voi non piacciano i tailleur). Suggerisco di aver almeno un modello bootcut a vita medio-bassa adatto a tutte le occasioni, poi potete variare sul tema in funzione della vostra fisicità (vedi pagina del Blog Consigli d’uso). Per quanto riguarda il color denim per la sera sono sicuramente da preferire jeans scuri, per il giorno anche più chiari.

14 – GONNA MEDIA LUNGHEZZA

La gonna di media lunghezza svolge più o meno la stessa funzione dell’abitino, perché l’inaspettato ha un effetto più interessante del prevedibile (vedi abitino da giorno). A differenza dell’abitino con la gonna puoi aggiungere un pizzico di brio movimentando gli abbinamenti della parte sopra.

15 – BALLERINE (O MOCASSINO)

Graziose per la sera, le ballerine (o i mocassini) sono però più che altro le scarpe per mantenere un look casual chic nel quotidiano, tra mille impegni, scadenze e appuntamenti diurni e serali! Personalmente preferisco quei modelli di ballerine con circa 2 miseri cm di tacco che non compromettono l’effetto elegante/disimpegnato, ma fanno quel tanto di differenza che basta perché un jeans skinny o una minigonna stiano meglio. Come tutti gli altri elementi di questa lista devono essere classiche e senza tempo a tale scopo sono sconsigliate quelle troppo accollate e con la punta troppo tonda alla Minnie o quelle troppo appuntite, quest’ultime sono specialmente sconsigliate sempre alle ragazze alte, avere due palanche ai piedi non è stile!

16 – STIVALI NERI O MARRONI

Stivali neri o marroni portati sopra i jeans, con i fuseaux, sotto gonne o abiti, di giorno o di sera danno un pizzico di verve ai vostri abbinamenti. Perche siano perenni (usura a parte) vale la solita regola di stare lontano dal “troppo”, troppe borchie, troppe frange, troppo bassi, troppo aggressivi, ecc. È importante scegliere un modello con una punta equilibrata che non renda tozzo il piede e di conseguenza la gamba, provateli sempre sempre sempre con una gonna. Perché gli stivali hanno il potere di minimizzare i difetti come anche di evidenziarli in maniera esponenziale a seconda di come vestono sul polpaccio. A volte fanno sembrare le gambe storte anche a chi non le ha! Personalmente gli outfits con gli stivali sono il mio cavallo di battaglia per i giorni di pioggia… (giorni in cui peraltro un pizzico di verve non guasta!) …è l’unico modo per rientrare a casa la sera senza avere i pantaloni bagnati fino alle ginocchia!!

17 – INTIMO

E’ vitale scegliere l’intimo giusto quando si indossano capi aderenti, con trasparenze o di tessuto leggero. In questi casi evitate assolutamente reggiseni o mutande lavorate, con fiorellini, pizzi e merletti che spuntano come bassorilievi dai capi elasticizzati, leggero o trasparenti, appunto. Evitate anche di scegliere intimo che stringa troppo segnando la pelle e creando antiestetici rotolini (soprattutto per le mutande in zona glutei, nessuna è fuori rischio neanche le magrissime). Scegliete intimo dai colori versatili, carne, nero, bianco, ecc..e dalla superficie liscia. Ottime sono le mutande senza cucitura tagliate a laser, esistono sia culotte, che classiche, che brasiliane. Mi raccomando nella scelta del reggiseno assicuratevi che svolga la sua funzione di sostegno e se necessario sceglietene uno che modelli le forme, lo stesso dicasi per chi vuole aumentare il volume, attenzione al push-up, cercate di conservare una certa naturalezza, non vi devono arrivare al centro sotto al mento! Anche abiti, magliette, camicie, ecc…vi vestiranno meglio.

18 – COLLANA DI PERLE

Collana di perle o di insospettabili perle finte, come nessun altro gioiello illuminano sempre il viso (senza rubarti la scena come farebbero i brillanti). A mio avviso possono essere indossate quasi sempre di giorno, di sera, dai look più casual a quelli più formali. Si prestano ad essere indossate in svariati modi dal semplice filo girocollo a più giri di varia lunghezza,e di diverso colore (rosa e bianche, crema e bianche, ecc) inoltre possono essere abbinate, con la dovuta attenzione, anche ad altre collane (catenine in argento con ciondoli, ecc). Portate molto lunghe (sautoir) hanno ovviamente effetto allungante e sono consigliate a chi ha il busto corto e non a chi ha già un busto lungo, viceversa portate corte bilanciano un busto lungo. In presenza di un collo corto o robusto è consigliabile non indossare troppi fili di perle, in realtà per questa categoria è sconsigliato in generale indossare collane troppo imponenti e pesanti a prescindere dal tipo.

19 – SGUARDO: CAPELLI, SOPRACCIGLIA PERFETTE, MASCARA

Qualunque cosa indossiate perde parecchi punti qualora abbiate capelli e sguardo da matta, e con matta non intendo in disordine, intendo dire capelli e sguardo senza un senso. Non significa neanche uscire di casa senza un capello fuori posto e truccate da “gran soirèè” anzi, direi che oggi giorno sarebbe quasi inopportuno, i capelli possono anche essere un po’ spettinati, ma magari raccolti delicatamente e chiusi in un delizioso fermaglio. Le sopracciglia sono un tratto molto personale, sia per forma che per dimensione possono valorizzare qualunque viso. Comunque siano, sopracciglia folte o sottili, pettinate o spettinate (che danno anche una sensazione di freschezza al viso) l’importante è che abbiano una disegno deciso, senza troppi peletti che escono un pò lì, un po’ qui su una palpebra o sull’altra (senza senso appunto), che più che naturalezza denotano trascuratezza…un filo di mascara su un viso pulito, con sopracciglia “decise”, non guasta mai. In generale i capelli, piuttosto che da matta, legateli, starete sempre sicuramente meglio!

LUCIDALABBRA E ROSSETTO

Ok… lucidalabbra e rossetto non sono sempre indispensabili, ma sono un plus che non costa nulla e rifinisce il viso. Per cominciare, sempre e comunque, prima di applicare lucidalabbra o rossetto assicuratevi di avere le labbra ben idratate, altrimenti l’effetto sarà poco gradevole (soprattutto con il rossetto). Per il giorno generalmente preferite il lucidalabbra o un rossetto dai colori delicati. Per la sera si può optare per colori più variopinti e accesi, a meno che non abbiate di natura un bellissimo colore scarlatto delle labbra, per cui suggerisco di rimanere fedeli ad un buon lucidalabbra e di applicare il rossetto una tantum più per divertimento che per motivi estetici. Un colore di rossetto che non dovrebbe tradirvi mai e quello che vi dona anche quando siete struccate. Per testarlo usate l’interno del polso che solitamente ha una tonalità più o meno simile alla pelle del viso.

Per ulteriori consigli potreste dare una letta alla pagina di questo blog Tu Personal Shopper (vedi menù).

Comunque a prescindere dai vostri gusti e dalla vostra costituzione questi venti elementi dovrebbero essere pezzi senza tempo del vostro guardaroba..capi base per creare il vostro stile secondo la vostra sensibilità. Quindi affinché non vi stanchino mai non acquistate capi e/o accessori “TROPPO”: troppo scollati, troppo corti, troppo larghi, troppo decorati, troppo colorati, troppo eccentrici, ecc.

Che abbiate un’anima romantica, minimal chic, etnica, bon ton, vintage o shabby chic, giocate con i particolari che vi ispirano di più…c’è chi ama completare i propri look con sciarpe tinta unita, colorate o fantasia, in lana o in seta purché lunghissime… c’è chi gioca con gli orecchini, non uscirebbe mai senza, ne ha una varietà infinita, da quelli più formali a quelli più eccentrici, ma tutti rigorosamente molto grandi…chi ancora sorprende con accessori per capelli unici, elastici o cerchietti facili da indossare ma dalle forme o i colori “sorprendenti”!

images via We Heart It

32 commenti

  1. io sono “camicia bianca” dipendente :-) se potessi comprerei tutte queste camicie http://stileo.it/camicie-donna-bianche :-) il secondo nella mia classifica e’ trench- adoro :-)

  2. Bravissima davvero. Hai un grande gusto e molta sensibilità nella comunicazione.
    Molto carini anche i disegni.
    Pure io dipingo, anche se un genere diverso.
    Buon lavoro.

  3. Ciao!! complimenti per tutti i consigli che dai.. sono ottimi 😉
    volevo chiederti dove posso trovare il pantalone blu a pois e la giacca presenti nella foto sopra.. (la foto in cui è presente il top in seta bianco)
    grazie :)

    • Coffeeblooms
      Coffeeblooms

      Ciao! grazie per i complimenti! le immagini usate per questo articolo sono prese dal sito di weheart.it, dove non ci sono riferimenti a marche e brand, è solo un sito che raccoglie foto, quindi non saprei dirti.

  4. Catia De Berardis

    come utilizzare giacchine modello cha nel?

    • Coffeeblooms
      Coffeeblooms

      io le trovo molto versatili, le metto quasi su tutto…jeans, pantaloni del tailleur, gonne a tubo, ecc

  5. Trovo questo post molto utile e dettagliato! Sono d’accordo con ogni punto a cui fai riferimento per ottenere un guardaroba perfetto! I consigli che dai sono alla portata di ogni donna ed è per questo motivo che sono facili da capire e da poter applicare nei vari outfit!

  6. Grazie per i tuoi consigli, sono molto utili. Ho 22 anni e volevo farti una domanda,, solitamente per uscire uso gonne (fino al ginocchio o poco più in giù e anche lunghe) di colore nero, grigio, bianche e ho anche una gonna scozzese con trama di colori: nero, verde scuro, bluette, nero, bianco e rosso. Oggi ho indossato quest’ultima gonna con dei leggins (non troppo pesanti) neri, degli stivali neri alti e una maglia con scollo a barca color verde bottiglia. Sono alta 1.65 e peso 50 kg. Hai qualche consiglio da darmi in merito?

    Ti ringrazio in anticipo 😉

    • Coffeeblooms
      Coffeeblooms

      Ciao Valeria! io solitamente con la mia gonna scozzese abbino i grigi e i bianchi, qualche volta il nero…in generale preferisco una maglia bianca e degli stivali sul grigio/fango/tortora :)

  7. Ciao ottimo blog si! Ho una camicia velata a due colori.. panna avanti e turchese dietro non so con cosa abbinata helppp

    • Coffeeblooms
      Coffeeblooms

      Ciao :) ! non so di che tono sia il turchese, ma penserei che possa essere abbinata senza problemi al denim ed al nero e probabilmente anche a molti toni pastello…

  8. Post STREPITOSO!

    Se ti va di dare un’occhiata al nostro blog questo è il link, ci farebbe molto piacere ti unissi a noi!

    http://rockyoursoul8.blogspot.it/
    https://www.facebook.com/pages/Rock-your-Soul/1534786800070112

    Eli&Ale

    ✣ ROCK YOUR SOUL! ✣

  9. Blog splendido, complimenti.
    Help!!! Ho bisogno di un consiglio! Matrimonio civile, tarda mattinata, pranzo in bell’agriturismo. Sono alta 1,63, seno abbondante, gambe magre, bionda. Mi sento a mio agio solo in tailleurs…nero…e’ possibile? Sotto metterei una blusa semplicissima beige/cipria…cosa ne pensi?? Suggerimenti?alternative?..sono in crisi. grazie.

    • Coffeeblooms
      Coffeeblooms

      Ciao! grazie per i complimenti! :) un’idea potrebbe essere quella di “spezzare” il tuo tailleur nero, mettere i pantaloni neri con un’altra giacchina che hai o che potresti cercare, la giacca tipo tailleur/blazer è uno di quegli acquisti sempre utili, per spezzare altri completi o da mettere sopra i jeans per tutti i giorni.

  10. ciao! grazie dei consigli molto utili. volevo chiedere un’opinione. devo fare la madrina di cresima e ho un bel tailleur pantalone a quadri medi di cotone. colore base tortora con righine sottili panna, nere e rosa carico. io opterei per scarpe e borsa nere. ma sotto cosa mettere? al di la se camicia o sottogiacca…..colore? io vorrei abbinare un rosa carico da riprendere il tailleur e dare un pò di vivacità ma non vorrei fosse troppo. che dite?

  11. post strepitoso!!!!!!

  12. Est-il pοssiblе de reprendre 2 3 lignes pour un site ?

  13. Super post! Mi piace molto la parte dedicata alla t-shirt bianca e concordo appieno con il consiglio di prenderla di una lunghezza adeguata per poterla sfruttare davvero con tutto!

  14. I found your blog via WIW and I’m so glad to have run across it – your style is superb and I thank you for sharing it and this wonderful article which is making me want to go and re-read my Ines book.

    Have a wonderful day
    Wendy
    Simply Sassy Style

  15. Utilissimo, grazie!

  16. interessantissimo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  17. Coffeeblooms
    Coffeeblooms

    grazie a tutte!! :)

  18. Utile e non banale!!

  19. Gli intramontabili….<3

  20. Great articol !!!
    Margherita

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Scroll To Top